Clicca sull'immagine per vedere l'originale
One guitar & a Brown fedora
Prezzo: € 400,00
Artista: Francesca Maria Rizzotti

“One guitar & a Brown fedora”, di e con Francesca Rizzotti e Dario Una pièce teatrale che in poco meno di un'ora ci racconta i luoghi e la vita di Mississippi John Hurt, le sue musiche e quelle che lo circondavano. Un'opera originale creata a Torino nel 2013 In occasione del cinquantenario dalla riscoperta di MJH e riproposta poi in differenti situazioni. Dai suoi autori ed interpreti. One Guitar & A Brown Fedora ripercorre le vicende umane ed artistiche di un musicista la cui unicità è stata sottolineata da tutti coloro che si sono accostati alla sua storia. Rizzotti e Lombardo hanno deciso di unire le loro rispettive capacità per raccontare questa vicenda, l'ambiente culturale e sociale e i tempi storici in cui si è svolta. Nel 1963, nel fervore della rinascita del folk e delle lotte per i diritti civili, un giovane musicista bianco si mise in testa di ritrovare le radici della tradizione popolare americana. E ci riuscì, andando a scovare nelle campagne del Mississippi un vecchio contadino nero: Mississippi John Hurt, l’uomo da cui tutto era iniziato. Nei primi anni del Novecento aveva inventato un modo di suonare, a metà strada tra tutto: il blues, il country, il folk, il ragtime. Una musica, la sua, che stava in mezzo alle altre, ma se ne distingueva; una musica che nel Sud della segregazione razziale non conosceva barriere di pelle. Nero e contadino, era ben presto scomparso dalla scena musicale. Lo spettacolo racconta in poco meno di un’ora le sue vicende artistiche e umane. La musica, le parole le immagini si intrecciano, rievocando anche le atmosfere e gli eventi che fanno da sfondo alla vita di MJH, dalla grande crisi economica alle lotte per i diritti civili. Il progetto, nato in occasione del cinquantenario dalla sua riscoperta da un’idea di Dario Lombardo e Francesca Rizzotti, è andato in scena la prima volta a Torino nell’aprile del 2013. Nel 2014 è stato presentato a Monterosso in occasione del Festival Nuove Terre. Nel mese di novembre 2015 è andato in scena al Teatro Il Moscerino di Pinerolo. Prossimamente sarà rappresentato al Teatro della Caduta di Torino, il 21 aprile 2017.



Contatta l'artista per quest'opera


‹ Torna alla scheda artista